Noisy Mask: mascherine ad alto valore sociale

Noisy Mask: mascherine ad  alto valore sociale

NOISY MASK

Le mascherine protettive ad alto valore sociale

Le 500 mascherine progettate da due giovanissimi designer milanesi che uniscono protezione, comfort, stile e solidarietà sono state consegnate a don Gino Rigoldi, a favore della “Comunità Nuova Onlus”.
#StaySafe   #StayNoisy

Sono state consegnate, presso il CN HUB, sede della Fondazione Don Gino Rigoldi, le prime 500 mascherine, prodotte grazie ai proventi della vendita di altrettanti esemplari di NoisyMask, le mascherine protettive prodotte con il marchio NoisyStyle da Luca Ravezzani e Matteo Maria Canciani. I due giovani designer, classe 1997, hanno donato a Don Gino Rigoldi, storico cappellano del carcere minorile Cesare Beccaria di Milano, la dotazione di presidi protettivi per il viso a favore di Comunità Nuova Onlus, associazione che da 40 anni accoglie e sostiene bambini, giovani e adulti, aiutandoli a costruire il proprio futuro.

Luca Ravezzani e Matteo Maria Canciani, nei due mesi di lockdown dovuto alla pandemia che ha bloccato l’Italia, chiusi nelle rispettive case con il proprio PC, hanno pensato di realizzare qualcosa di utile. Qualcosa che potesse dare un contributo fattivo a chi è impegnato nella gestione di questa emergenza, una risposta di segno positivo in una situazione tanto drammatica.

L’idea è stata realizzare una mascherina speciale, prodotta attraverso un nuovo marchio d’avanguardia, NoisyStyle. La NoisyMask risponde alla necessità di rendere disponibile uno strumento che, dopo essere stato considerato inutile dagli esperti virologi, è invece riconosciuto oggi come un oggetto di difesa e protezione, indispensabile e obbligatorio, e che molto probabilmente farà parte della nostra quotidianità ancora a lungo. NoisyMask è una mascherina comoda, lavabile e riutilizzabile, realizzata con materiale certificato sanitario, anallergico, idrorepellente, traspirante e filtrante. Un dispositivo per la prevenzione e la tutela della collettività, utilizzabile nelle normali attività giornaliere, in conformità con le disposizioni in materia del decreto “Cura Italia”. 

In collaborazione con l’azienda Gimoto, per ogni esemplare NoisyStyle acquistato ne è stato donato uno a importanti associazioni caritatevoli di Milano.

Luca Ravezzani e Matteo Maria Canciani non si sono fermati alla progettazione di una mascherina utile e funzionale, ma hanno conferito al progetto un valore aggiunto ulteriore, mettendo in gioco la loro professionalità per rispondere alla necessità di immaginare l’oggetto in una maniera inedita, ovvero come un accessorio ormai parte integrante del proprio outfit. Un design ergonomico facciale che si adegua con comodità al viso di chi la indossa; una grafica geometrica, lineare e pulita messa a punto a partire da un concetto olistico; e infine un colore, il nero, che vuole donare alla mascherina un senso di sobria eleganza, su cui si ripete il logo “Y” associando tonalità grigie al verde fluo: la Y-fluo rappresenta chi la indossa, mentre le Y-grigie raffigurano tutti i partecipanti al progetto.

NoisyMask è l’unica mascherina lavabile ad aver superato i test BFE (Bacterial Filtration Efficency) con un risultato del 99,97%. Si tratta di un dispositivo conforme all’uso civile secondo il comma 2 dell’articolo 16 del Decreto “Cura Italia” Ministero della Salute (0003572-P-18/03/2020). Non si configura come dispositivo monouso di tipo medico (DM) o come dispositivo monouso per la protezione individuale (DPI).

14 Maggio 2020
Museo MAN | Il regno segreto. Sardegna-Piemonte: una visione postcoloniale
20 Maggio 2020
Artissima | Torino Social Impact Art Award