21 novembre 2020

Artcurial | LE LOTUS BLEU, un capolavoro di Hergé

Artcurial, Parigi
La casa d’aste Artcurial è pronta a generare nuovamente sgomento, rivelando un pezzo eccezionale, sconosciuto al mercato: l’opera di Hergé creata come cover di apertura per l’album Le Lotus bleu del 1936.
Il pezzo sarà portato in tour per le sedi europee di Artcurial a partire dalla metà del mese di luglio, con una primissima tappa nella galleria di Artcurial a Monte-Carlo, per poi essere battuto all’incanto il 21 novembre a Parigi, con stima iniziale di 2-3 M€.

Nel corso della sua prossima asta Comic Strip, il 21 novembre 2020, Artcurial rivelerà un pezzo eccezionale, unico: l’opera di Georges Rémi, conosciuto come Hergé, disegnata per la copertina dell’album del 1936 intitolato Le Lotus bleu.

Ritenuto troppo caro per essere riprodotto con la tecnica dei quattro colori, utilizzata nel 1936, il disegno era stato respinto dall’editore Casterman. Questo capolavoro originale, completamente nuovo al mercato, è stato riportato alla luce proprio da Artcurial. Hergé lo aveva dato al figlio più piccolo dell’editore Louis Casterman e il ragazzo lo ha conservato in un cassetto, accuratamente foderato.

La copertina disegnata per Le Lotus bleu, la quinta avventura di Tintin, l’album che ha costituito un punto di svolta fondamentale per la carriera di Hergé, è senza dubbio una delle più evocative nella storia delle avventure del giovane reporter.

Dopo essere diventato amico di Tchang Tchong-Jen, l’unico personaggio reale – insieme ad Al Capone – a essere mai apparso in un episodio di Tintin, lo stile di Hergé è cambiato, diventando visibilmente più sicuro.  L’opera, in inchiostro indiano, acquerello e gouache su carta, è stimata 2 – 3 M€ / 2.3 – 3.4 M$.

La cover sarà presentata in giro per l’Europa, presso le sedi di Artcurial, a partire da Monaco, dove sarà visibile sino all’11 settembre, per poi passare a Bruxelles, dal 22 settembre al 2 ottobre, e, finalmente, approdare a Parigi dove sarà esposta il 19 e il 20 novembre, prima di passare sotto il martello di Artcurial il 21 novembre.

Capofila nel settore, Artcurial attualmente detiene otto della top ten dei record in asta per opera di Hergé, compreso il record mondiale per un fumetto battuto in asta disegnato dall’artista, conseguito il 24 maggio 2014 con una copertina interna di un album di Tintin (2.6M€ / 3.6M$).

L’asta, con questa opera così rara e preziosa proveniente da Le Lotus bleu, promette già ora di creare gran scompiglio, per il piacere di tutti gli amanti della nona arte!

« Questa opera è un capolavoro genuino, in grado di incapsulare tutto il genio di Hergé ed è probabilmente la cover più bella mai realizzata per le avventure di  Tintin! » Eric Leroy, esperto di Comic Strips, Artcurial

L’amicizia tra Hergé e Tchang

Era il 1934 quando Hergé ha deciso di mandare Tintin in Cina. Dopo quattro avventure nella Russia dei Soviet, in America, nel Congo Belga e in Egitto, nel quinto album decolla in Cina. Diversamente dagli album precedenti, nel dare forma a Le Lotus bleu, Hergé ha studiato la cultura e la storia del Paese, volendo conferire al racconto un profondo senso di realtà. Questi approfondimenti lo hanno portato a incontrare l’artista Tchang Tchong-Jen, appena laureatosi alla Académie Royale des Beaux-Arts di Bruxelles. «L’incontro tra Hergé e Tchang avrebbe avuto una grande influenza sullo stile di Hergé. » spiega Eric Leroy, esperto di Comic Strip di Artcurial. « Ha permesso all’artista di scoprire una fluidità notevole e un’evidente libertà nel trattamento delle luci e delle ombre, attraverso il pennello che usava per dare forma allo spazio, esprimendo allo stesso modo l’evoluzione del pensiero di Hergé in senso taoista.» L’amicizia tra i due artisti ha dato nuova linfa al mondo di Tintin, arricchendolo di consapevolezza e conferendo quindi allo stile libertà e sicurezza. Questo album, considerato uno dei più belli dell’universo di Tintin, segna quindi un punto di svolta verso un approccio più realistico e accurato, sviluppato da Hergé nell’ambito dei numerosi viaggi che il suo giovane eroe andrà compiendo. « É stato all’epoca del Lotus Bleu che ho scoperto un nuovo mondo » confidava nel 1989 (SADOUL,Numa, Intervista con Hergé, Tournai, Casterman). La carriera e il lavoro di Hergé possono essere divisi in due fasi: prima e dopo Le Lotus bleu.

Le Lotus bleu, la svolta di Hergé

Pubblicato nel 1936, Le Lotus bleu è stato il primo album di Tintin a raggiungere successo su ampia scala. Una storyline forte e continua e le prime illustrazioni con colori a incastro hanno contribuito a questo trionfo. « Hergé diceva che i fumetti non sono altro che il racconto di una storia. L’illustrazione per Le Lotus Bleu, probabilmente la più bella cover di tutte le avventure di Tintin, racchiude perfettamente lo spirito dell’album. L’uso diretto dei colori è tra l’altro molto raro nel lavoro di Hergé» spiega Eric Leroy.

In Le Lotus bleu, Tintin parte alla scoperta del traffico internazionale di anelli in Cina, un Paese di cui non sa niente. Accompagnato dal suo nuovo alleato Tchang – un riferimento all’amico di Hergé – il giovane detective riuscirà a superare tutti gli ostacoli sul suo cammino, affrontando numerose avventure.

13 Luglio 2020
Fondazione Eduardo De Filippo| IL SINDACO DEL RIONE SANITÀ
24 Settembre 2020
PART – Palazzi dell’Arte di Rimini